Cosa significa Ricchezza?

Probabilmente se stai leggendo questo articolo stai ragionando sul significato della parola ricchezza, e probabilmente hai l’obbiettivo di raggiungerla. Essere ricco può avere molti significati, per qualcuno può significare avere un’auto sportiva da 150.000€, per altri una dimora estiva in riva al mare in Costa Azzurra, oppure uno Yacht di lusso. Pensandoci bene, per qualcuno meno fortunato di noi, essere ricco può anche significare poter consumare tre pasti al giorno oppure poter avere accesso alle cure mediche.

“Il primo passo che devi fare se vuoi essere una persona di successo è decidere che tipo di persona vuoi essere. Esistono tre tipi di persone: coloro che fanno accadere le cose; coloro che guardano accadere le cose e coloro che si meravigliano di ciò che accade. La ricchezza arriva a coloro che fanno accadere le cose non a coloro che lasciano che le cose accadano” – John M. Capozzi

libertàIn generale una definizione di ricchezza che è comunque valida è: “Essere libero di poter fare ciò che si desidera”. Chiaramente poi la definizione diventa soggettiva dal momento in cui ognuno di noi può avere desideri diversi. Essere libero ad esempio può significare poter fare veramente ciò che si vuole ed in qualsiasi giorno, non solo durante i 20 giorni di ferie annuali, significa non essere obbligati a svegliarsi ogni mattina per andare a barattare la propria vita in cambio di un salario.

Se sei un lavoratore dipendente, pensa che il tuo reddito annuo corrisponde praticamente al prezzo con il quale un’azienda sta acquistando circa 220 giorni del tuo anno di vita. Tu venderesti 30 anni di vita per un milione di euro? Pensaci bene, un milione di euro è una bella cifra, è quello che guadagni complessivamente in 40 anni di lavoro con un reddito netto di 25.000€ all’anno; ma i 30 anni di vita a cui dovresti rinunciare hanno un valore inestimabile.

Immagina se oggi qualcuno ti offrisse un milione di euro ma con una condizione: qualora lo accettassi diventeresti immediatamente più anziano di 30 anni. Se oggi hai 20 anni, accettando la proposta da domani avrai 50 anni, se oggi hai 30 anni domani ne avrai 60, se oggi hai 50 anni domani ne avrai 80. Nessuna persona di buon senso accetterebbe mai una proposta del genere, è quello che invece fanno quasi tutti per una vita intera senza neanche fermarsi a riflettere. La sola differenza è che la cifra di un milione di euro non viene erogata subito ma spalmata in 40 anni ed i 30 anni di vita non ti vengono sottratti subito ma durante i 40 anni di lavoro nei quali hai a tua disposizione solo 2 giorni su 7 a settimana.

L’unico caso in cui si può affermare di essere ricco lavorando come dipendente per 40 anni è quello in cui il lavoro ti piaccia talmente tanto che saresti disposto a farlo anche gratis, pensaci, andresti a lavoro per 8-10 ore al giorno per 5 giorni a settimana se non ti venisse riconosciuto alcun salario?

Oppure, se avessi la possibilità di avere 2.000€ al mese a prescindere dal fatto che tu vada o meno a lavoro, ci andresti comunque? Se la tua risposta è: “no, non ci andrei”, non puoi dire di essere ricco né puoi affermare in maniera razionale di essere felice del tuo stile di vita da dipendente.

Sia chiaro, nel momento in cui sto scrivendo questo articolo, ho anche io un lavoro da dipendente, ma ho raggiunto la consapevolezza che non intendo mantenerlo fino all’età della pensione. Lavorare da dipendente significa lavorare al sogno ed all’arricchimento di qualcun altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *