PDCA nel Sistema di Qualità

Il Ciclo di Deming, più noto come PDCA, è un tool della Qualità che aiuta a gestire il miglioramento continuo.

Il ciclo PDCA si può immaginare come una ruota nella quale si susseguono 4 fasi: Plan (pianificazione), Do (implementazione), Check (verifica), Act (azione).

Benché il modello possa essere utilizzato in quasi ogni aspetto della vita, ci interessa in questo caso analizzarne le caratteristiche e potenzialità nell’ambito Qualità.

In breve, dato un problema da affrontare (come può essere una Non Conformità rilevata internamente o dal Cliente) oppure un nuovo progetto da avviare (ad esempio l’avvio di una nuova linea di prodotti), il tool richiede la suddivisione per fasi nella gestione dell’avanzamento.

La prima fase “Plan” consiste nell’analizzare dettagliatamente i vari aspetti legati al problema/progetto e pianificare un strategia da attuare per la risoluzione.

La seconda fase “Do” consiste nell’implementare quanto è stato pianificato.

La terza fase “Check” consiste nel verificare il risultato ottenuto dalla seconda fase.

Se il risultato della fase “Check” è perfetto (ovvero verifichiamo esattamente quello che ci aspettavamo di trovare in base alla fase “Plan”), la quarta fase “Act” consiste nell’implementare in maniera sistematica la soluzione adottata nella seconda fase. Nel caso invece di deviazioni di quanto rilevato nella terza fase “Check” rispetto all’atteso, la fase Act non può essere completata, e bisognerà riprendere il giro partendo dalla fase “Plan”: pianificare quindi le azioni necessarie per il raggiungimento dell’obbiettivo.

Attuato correttamente, questo processo garantisce che le soluzioni vengano testate accuratamente prima di essere implementate in maniera sistematica. Il miglioramento continuo è assicurato dal fatto che una volta superata la fase “Act”, la soluzione sia consolidata; quindi une eventuale successivo ciclo PDCA, partirà dallo standard definito in precedenza, apportando un ulteriore miglioramento.